Palazzo di Città

Approvato il progetto per la “Ciclovia San Marco”

Candidato dalla giunta all’avviso pubblico Por Puglia Fesr-Fse 2014-2020

Attualità
Monopoli domenica 16 luglio 2017
di La Redazione
Il progetto per la “Ciclovia San Marco”
Il progetto per la “Ciclovia San Marco” © n.c.

Su proposta dell’assessore Angelo Annese, la giunta comunale, nella seduta del 14 luglio, ha approvato il progetto esecutivo relativo ai “Lavori di completamento della rete ciclabile nella zona San Marco” per un importo complessivo di 410.000 euro, candidandolo all’avviso pubblico di manifestazione di interesse per la realizzazione di progetti di percorsi ciclabili o ciclo pedonali (Azione 4.4 “Interventi per l’aumento della mobilità sostenibile nelle aree urbane e sub urbane” del Por Puglia Fesr-Fse 2014-2020).

L’intervento consiste nel realizzare un percorso ciclabile della lunghezza di 2,25 chilometri, che partendo dal centro cittadino, si dirama in direzione sud-ovest in direzione della strada provinciale 237 per Castellana Grotte, per virare all’altezza del ponte della strada statale16, aggirare gli ultimi caseggiati del perimetro urbano e ritornare in direzione centro, seguendo via San Marco, per poi chiudere ad anello tra via Giuseppe Verdi e via Amleto Pesce.

Il progetto contempla una realizzazione di corsia ciclabile ex novo, in prolungamento di quella esistente, lungo Via San Marco e via Verdi, definendo così un percorso ad anello con la ricongiunzione in via Amleto Pesce ristrutturata nel 2017 con fondi comunali. Per questo nuovo tratto è prevista la realizzazione di opportuno spartitraffico aiuola con la piantumazione di alberi di jacaranda in continuità a quelli piantati in via Pesce, nonché alla piantumazione di arbusti di piccola taglia come lavanda o rosmarino, rifacimento ove necessario del manto stradale, esecuzione di segnaletica orizzontale e verticale come per legge. La nuova pista scorre per metà fiancheggiando una ampia zona a verde pubblica, per un'altra buona parte attraversa la Lama Belvedere, recentemente recuperata ed attrezzata, definendo così un circuito di notevole piacere anche paesaggistico.

«Il progetto di ciclovia - spiega il Comune - si raccorda alla rete della mobilità ordinaria, in quanto corre per buona parte parallelamente (affiancandola) la carreggiata veicolare, rimanendone separata da spartitraffico e aiuole.

La ciclovia serve un area residenziale a media densità abitativa e molto frequentata da studenti. Ciò permetterebbe l’utilizzo del mezzo bici quale sistema di mobilità per gli spostamenti ordinari, per esempio per spostamenti casa – scuola, o per spostamenti verso il centro cittadino».

L’intervento della Ciclovia San Marco si dirama in direzione sud-ovest, in direzione perpendicolare alla fascia costiera, lungo la via per Castellana Grotte, costituendo una sorta di via d’ingresso ciclabile alla città dall’entroterra, e rappresentando un primo tramo di quella che si auspica potrà ricollegarsi con Castellana Grotte e, quindi, divenire la via di raccordo tra la via Adriatica costiera (itinerario n. 6 di Bicitalia) e il percorso disegnato nell’ambito dell’Area vasta Valle d’Itria, che parte appunto da Castellana Grotte.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette