I numeri

«Dal 2010 al 2016 gare d’appalto con soccombenza zero»

Il bilancio del Comune: «Due sole le procedure di gara che hanno registrato impugnative, tutte conclusesi in favore dell’ente»

Politica
Monopoli martedì 18 aprile 2017
di La Redazione
Lavori al Radar 2015 © ZetaStudio.it
Gare d’appalto con una percentuale di impugnativa irrisoria e soccombenza in giudizio azzerata per il Comune di Monopoli.

È il bilancio delle gare bandite ed espletate dal Comune di Monopoli dal 2010 al 2016, divulgato dall'ufficio stampa del Comune.

Undici, fra le altre, le gare di rilievo, per un importo di quasi 138 milioni di euro, che in soli due casi hanno registrato impugnative da parte di concorrenti, entrambi risolti dagli organi di giustizia amministrativa aditi in favore del Comune di Monopoli. Fra le molteplici procedure espletate nel detto periodo, 2.851.583 euro e 19 centesimi è stato l’importo di aggiudicazione della gara espletata nel 2010 per i lavori di manutenzione straordinaria alle strade interne e il completamento della fogna bianca nel quartiere murattiano. Per 615.000 euro è stato aggiudicato nel 2012 il servizio di gestione e manutenzione degli impianti di illuminazione pubblica.

Per il completamento del restauro e la riorganizzazione funzionale della biblioteca comunale ‘Rendella’ nel 2014 è stata aggiudicato un appalto per 1.035.469 euro e 31 centesimi; 552.354 euro e 39 centesimi è stato l’importo di aggiudicazione del bando di gara per la progettazione e l’esecuzione delle opere di mitigazione del rischio idrogeologico in località Pantanelli con realizzazione di un libero accesso al mare. A un 1.091.350 di euro ammonta, invece, l’affidamento del servizio di gestione del canile sanitario ed annesso rifugio comunale per cani randagi in contrada Torre D’Orta.

A 800.045 euro e 46 centesimi ammonta l’importo di aggiudicazione nel 2015 per la progettazione e l’esecuzione dei lavori di demolizione del primo e secondo lotto di costruzione della scuola primaria ‘G. Modugno’ e di sistemazione delle aree di sedime liberate; 742.000 euro e 25 centesimi è la somma per l’affidamento dei lavori di recupero, restauro, valorizzazione e fruibilità dei rifugi antiaerei sottostanti Piazza Vittorio Emanuele II; 1.112.500 euro la somma per l’acquisizione dei servizi di supporto alle attività di accertamento, liquidazione e riscossione volontaria e coattiva dei tributi minori e del servizio di pubbliche affissioni.

A 493.875 euro ammonta per l’affidamento in concessione del “Servizio di tesoreria del Comune di Monopoli, di avvisatura e di supporto tecnologico per la gestione degli incassi”. Infine, a 1.995.000 euro ammonta l’affidamento in concessione del servizio di gestione e vigilanza delle soste a pagamento degli autoveicoli e del servizio di bike sharing.

Solo relativamente a due gare è stata proposta impugnativa, ed in entrambi i casi il contenzioso si è definito con pronunce che hanno riconosciuto la legittimità degli atti e dei procedimenti presupposti licenziati dal Comune di Monopoli. In particolare, la gara espletata nel 2013 avente importo di 5.559.855 euro e 66 centesimi per la progettazione e l’esecuzione dei lavori di recupero immobile comunale ex Cinema Radar ed annesso ex Hotel Savoia, ha registrato la presentazione di tre ricorsi, tutti rigettati dal Tar.

La gara per il servizio di raccolta, trasporto di rifiuti solidi urbani e assimilati, rifiuti differenziati e servizi complementari sul territorio dei comuni di Conversano, Mola di Bari, Monopoli, Polignano a Mare che vedeva il Comune di Monopoli quale capofila e aggiudicata nel 2015 per 120.780 milioni, ha visto l’Aro Ba8 prevalere in tutti i gradi di giudizio, sia in fase cautelare che nel merito, sia in primo che in secondo grado, nel contenzioso instaurato dall’ATI seconda classificata.

«Questa è l'amministrazione che "improvvisa", quella che ha bandito gare per milioni di euro con un solo obiettivo: migliorare la città nel pieno rispetto delle procedure di legge. Ed improvvisando abbiamo ottenuto entrambi i risultati. Improvvisando abbiamo raggiunto decine di risultati sotto gli occhi di tutti, gestendo la cosa pubblica ed i soldi dei cittadini con efficienza, legalità e trasparenza. Di questo, ne vado fiero», sottolinea con ironia

il sindaco, Emilio Romani.

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette