Palazzo di Città

Una gara per la gestione del Cinema Radar

La struttura è stata concessa al Conservatorio Nino Rota per 50 anni e questi a sua volta la affiderà a un soggetto esterno per 7 anni

Politica
Monopoli venerdì 13 ottobre 2017
di La Redazione
Lavori al Radar 2015
Lavori al Radar 2015 © ZetaStudio.it

Con la delibera 147 del 12 ottobre la giunta comunale ha avviato il procedimento per la definizione della gestione del cinema teatro auditorium Radar e la concessione per 50 anni al Conservatorio Nino Rota dell’ex Albergo Savoia, in attuazione del protocollo d’intesa stipulato il 12 ottobre 2010 tra Comune di Monopoli, Ministero dell’Università e Conservatorio di Monopoli.

Tra le possibili ipotesi di gestione del teatro (gestione diretta, gestione attraverso un organismo partecipato, fondazione culturale o gestione attraverso soggetto privato da individuarsi a mezzo appalto di servizi o concessione di servizi), il Conservatorio ha condiviso l’utilità di una gestione esterna. Pertanto, si è deliberato di indire una procedura di gara ad evidenza pubblica con il criterio di scelta del contraente dell’offerta economicamente più vantaggiosa per l’individuazione di un soggetto, di comprovata esperienza e professionalità, cui affidare la gestione del contenitore per un massimo di sette anni. Il soggetto gestore dovrà accollarsi interamente i costi di gestione e di manutenzione ordinaria della struttura a fronte del diritto di gestione economica della stessa e garantire un congruo numero di spettacoli annui, oltre quelli previsti per il Conservatorio e per il Comune di Monopoli. Al fine di consentire al soggetto gestore di raggiungere e mantenere l’equilibrio economico-finanziario, è stanziata a suo favore la somma massima a titolo di prezzo di 100.000 euro alla'nno, da porre a base di gara.

La gestione dovrà garantire la puntuale ottemperanza di quanto pattuito dal Comune di Monopoli e dal Conservatorio per fruire del Cinema Radar secondo quanto definito nel verbale del consiglio di amministrazione; la disponibilità in favore del Comune di Monopoli, di disporre dell’intero cinema per un minimo di 15 giornate annue senza alcun costo a carico dell’ente, oltre a quanto già definito in contratto a titolo di prezzo.

Le condizioni di fruizione della struttura sono state definite con verbale n. 138 del 29 maggio 2017 approvato dal consiglio di amministrazione del Conservatorio con voto favorevole del sindaco della Città di Monopoli (membro del consiglio di amministrazione). Al fine di evitare qualsivoglia conflitto e contrasto tra la programmazione artistica del concessionario e l’attività del Conservatorio, sarà istituito un apposito organismo, denominato “Comitato di programmazione artistica” composto dal Comune di Monopoli (sindaco, o suo delegato, e dirigente Politiche culturali), Conservatorio (presidente, o suo delegato, e direttore) e concessionario. La programmazione artistica annuale dovrà essere predisposta tra marzo e luglio di ogni anno, salvo diverso accordo fra le parti, e discussa all’interno del comitato stesso.

I lavori, eseguiti dalla ReseArch Consorzio Stabile, sono stati finanziati con 7.286.562 euro e 78

centesimi, di cui circa 3.118.578 euro del ministero (42,80%) e 4.167.984 euro e 31 centesimi derivanti dal bilancio comunale (57.20%) e, precisamente, 3.200.000 derivanti da finanziamento regionale Piano Operativo Fesr 2007-2013 su attivazione del Comune di Monopoli (43,92%) e 967.984 euro e 31 centesimi stanziati dall’amministrazione comunale (13,82%).

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette