Stampa

I praticanti dell’Ordine dei giornalisti in visita alle istituzioni europee

Nove studenti in missione didattica a Bruxelles

Monopoli venerdì 17 marzo 2017
di La Redazione
I praticanti dell’Ordine dei giornalisti in visita alle istituzioni europee © n.c.

Il percorso per diventare giornalisti professionisti fa tappa in Europa. Per questo i nove praticanti del biennio 2014-2016 del Master in Giornalismo di Bari saranno in missione didattica a Bruxelles per conoscere dall’interno come le istituzioni dell’Unione Europea operano nell’ambito della comunicazione delle loro attività.

«Siamo curiosi di conoscere come l’Ue utilizza i nuovi mezzi di comunicazione e in particolare le modalità tecniche con cui si rapporta con i giornalisti di tutto il mondo – fanno sapere i ragazzi della scuola di giornalismo – siamo certi che questa esperienza arricchirà il nostro bagaglio culturale oltre che fornirci nuove prospettive nell’ambito lavorativo europeo».

Questa trasferta di due giorni è stata fortemente voluta dal direttore delle testate del master, Lino Patruno, in accordo con il presidente dell’Ordine dei giornalisti di Puglia, Valentino Losito, il coordinatore del master, Luigi Cazzato e dal magnifico rettore dell’Università degli Studi di Bari, Antonio Felice Uricchio.

Accompagnati dal giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno, Giuseppe Dimiccoli, esperto di comunicazione europea, i nove corsisti effettueranno un percorso didattico – formativo che li vedrà protagonisti nell’apprendimento delle dinamiche comunicative del Parlamentarium, del Parlamento Europeo, della Commissione Europea e del Comitato delle Regioni. Inoltre sono programmati incontri con giornalisti, funzionari ed esperti del settore.

«Questa esperienza a pochi giorni dal 25 marzo, 70esimo anniversario della firma dei trattati di Roma, ci sprona ulteriormente ad approfondire le tematiche europee alla luce della crisi che l’Unione Europea sta attraversando in questo periodo consapevoli che il ruolo dei giornalisti è fondamentale per la salvaguardia della democrazia» aggiungono gli studenti del master.

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette