Come conservare una buona vista?

Un decalogo utile a mantenere gli occhi in salute

ALBERTO BRESCIA La salute dei tuoi occhi
Monopoli - martedì 19 maggio 2015
©

Il segreto per mantenere in salute i nostri occhi è, innanzitutto, quello di condurre uno stile di vita sano. È fondamentale seguire un’alimentazione corretta e varia, evitare sostanze tossiche per l’organismo e praticare quotidianamente almeno mezz’ora di attività fisica. Inoltre, di seguito è indicato un elenco di dieci piccoli accorgimenti utili a preservare gli occhi.

Decalogo per proteggere la vista

 

1 Sottoponetevi regolarmente a una visita oculistica di controllo comprensiva di esame del fondo oculare (indicativamente ogni uno-due anni). Se siete affetti da diabete, malattie del sistema immunitario, ipertensione o altre patologie vascolari è necessario invece recarsi da un medico oculista di fiducia almeno una volta ogni 6 mesi. 

2 Non trascurate alterazioni della visione, come i lampi luminosi (fosfeni) o l’annebbiamento della vista: è sempre meglio fare un check-up presso uno specialista. 

3 Utilizzate solo occhiali da sole con filtri a norma di legge nelle giornate assolate, soprattutto quando vi recate al mare o in montagna (clicca qui per approfondire). 

4 Periodicamente provate a leggere e a guardare lontano chiudendo un occhio alla volta. Se notate, ad esempio, che con un occhio vedete peggio dell’altro o notate distorsioni delle immagini, allora recatevi dal vostro oculista per una visita, sottoponendovi anche a un controllo del fondo oculare.

5 Se avete gli occhi rossi non instillate colliri senza aver prima consultato il vostro oculista, a meno che non si tratti di lacrime artificiali. Se portate lenti a contatto levatele immediatamente.

6 Quando siete alla guida o state di fronte allo schermo utilizzate sempre gli occhiali che vi ha prescritto l’oculista.

7 Mangiate tutti i giorni frutta e verdura fresca: l’apporto vitaminico è importante per prevenire gravi malattie come la degenerazione maculare legata all'età (AMD). Inoltre, bevete perlomeno un litro d'acqua al giorno (almeno due litri d'estate): oltre a far bene a tutto il corpo, anche l’occhio - per così dire - "vuole la sua parte”. Potrete così rendere più difficile la comparsa di corpi mobili vitreali (le cosiddette mosche volanti). 

8 Attenzione a cosa entra negli occhi: polveri, trucco e detersivi sono agenti che determinano infiammazione e arrossamento e, talvolta, abrasione e ustione della cornea (la superficie oculare trasparente). Nel caso in cui avvenga il contatto con una di queste sostanze e si manifesti irritazione degli occhi, recatevi dall’oculista prima di iniziare una terapia.

9 Le lenti a contatto non vanno portate di solito per più di 6-8 ore al giorno, ma la loro tollerabilità varia a seconda dell'occhio. Comunque, per pulire e disinfettare le lenti vanno sempre utilizzati dei liquidi specifici. In presenza di arrossamento oculare, dolore e/o secrezione dovete sospenderne l’uso fino a nuova indicazione dell’oculista: potreste incorrere in complicazioni (ad esempio le cheratiti). 

10 Non fate mai uso dei cosiddetti “rimedi fai-da-te” (tipo gli impacchi caldi): potrebbero contribuire a peggiorare i disturbi oculari.

 

Altri articoli
Gli articoli più letti