Musica

Parola all'Istituto italiano di Cumbia

Alla casa delle Arti di Conversano il progetto sperimentale di Davide Toffolo sull'antichissimo canto popolare colombiano

Spettacolo
Monopoli sabato 11 novembre 2017
di La Redazione
Alla casa delle Arti di Conversano il progetto sperimentale di Davide Toffolo sull'antichissimo canto popolare colombiano
Alla casa delle Arti di Conversano il progetto sperimentale di Davide Toffolo sull'antichissimo canto popolare colombiano © n.c.

Partita dalla Colombia, ha trapassato l’America e trova ora una sua voce italiana. La Cumbia, musica dall'origine antichissima, canto popolare accompagnato dalla danza come inno alla resistenza verso gli oppressori, arriverà questa sera sul palco della Casa delle Arti di Conversano (via Donato Iaia 14, ingresso 10 euro, informazioni al numero 080 2376965) con l'Istituto italiano di Cumbia, in una serata organizzata dalla Casa delle Arti in collaborazione con Bass Culture.

Un collettivo di 9 gruppi, cantanti, dj e produttori capitanati da Davide Toffolo, membro dei Tre Allegri Ragazzi Morti, diventato uno degli innovatori del genere in Italia, che declina in modo molto personale e con una forma artisticamente molto riuscita la tradizione della Cumbia colombiana.

L’album “Istituto italiano di cumbia, vol.1”, pubblicato da La Tempesta Sur a maggio di quest’anno, progetto del frontman dei Tre Allegri Ragazzi morti, Toffolo, ha infatti mosso le acque dello scenario musicale attuale, iscoprendo suoni popolari e selvaggi che animano le folle.

Istituto Italiano di Cumbia è un lavoro corale frutto della collaborazione d i molteplici soggetti provenienti da altrettante città italiane: Cacao Mental da Milano, Malagiunta per Torino, Ucronic da Pordenone, i romani Los3Saltos e Franiko Calavera, Mr. Island a Lignano Sabbiadoro e Soffritto Musical da Città di Castello. Questo progetto nasce dalla spinta di Davide Toffolo. Una vera sperimentazione musicale a 360 gradi, l’incarnazione sonora di un cambiamento antropologico in una scena musicale che unisce la musica popolare a suoni elettrici ed elettronici, domati dalla grattugia (güiro) che caratterizza il ritmo cumbiero.

Il termine “cumbia”, deriva da una parola africana "kumb" che significa suono. La cumbia è pastosa, ricca e piena di suggestioni, dondolante il giusto e perfetto da ballare.

L’Istituto italiano di Cumbia ricalca perfettamente la tradizione, simultaneamente reinventandola in chiave contemporanea con suoni elettronici, rendendolo un genere accessibile a chiunque. Un progetto, un disco e un concerto tutti da ascoltare.

Prevendita su Bookingshow.it

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette