​“Sagome a Colori”, in mostra un altro punto di vista sulla disabilità

corato
il 12 dicembre 2019 alle ore 18:00

Giovedì alle 18, in piazza Principessa Margherita, inaugurazione della mostra fotografica “Un altro punto di vista". Le immagini esposte sono l’esito del laboratorio di fotografia condotto con le persone con disabilità

Indirizzo piazza principessa margherita

​“Sagome a Colori”, in mostra un altro punto di vista sulla disabilità
n.c. © n.c.

Entra nel vivo il progetto multiforme “Sagome a Colori - La Disabilità: una questione di sfumature” promosso dalla Fidapa di Corato e condiviso nei suoi intenti dal Comune di Corato e da numerose associazioni del territorio.

Giovedì sarà la volta dell'inaugurazione della mostra fotografica “Un altro punto di vista”: a partire dalle 18, in piazza Principessa Margherita (di fronte al teatro comunale), sarà allestito un viaggio espositivo alla ricerca di un punto di vista differente.

Le immagini esposte sono l’esito del laboratorio di fotografia condotto con le persone con disabilità del Centro diurno socio-educativo e riabilitativo e della Casa famiglia “Centro Jobel” della Cooperativa sociale promozione sociale e solidarietà di Trani.

«Dietro ogni scatto - spiegano gli organizzatori - si celano storie, desideri, passioni, pulsioni e premure, fibre che scorrono sottese in attesa di rivelarsi negli occhi dello spettatore. “Un altro punto di vista” sono altri occhi, sono altre parole che aspettano di raccontarsi e che si sveleranno alla cittadinanza grazie all'allestimento curato dal Corato Open Space, sempre in prima linea in materia di cultura attiva e capillare.

Non mancheranno, per l'inaugurazione, esibizioni di ballo tenute dalla scuola coratina “Vibes”: grazie all'approccio espressivo-relazionale fornito dalla danzaterapia, la scuola è riuscita a far ritrovare il sorriso a donne con disabilità, superando i blocchi emozionali nell’approccio con gli altri e sentendosi parte di un gruppo che le ama così come sono. Nel ballo, passo dopo passo, ogni giudizio viene sospeso e il corpo è libero di viaggiare esprimendo il massimo delle proprie potenzialità, raccontando storie di forza, riscatto e dignità.

Così “Sagome a Colori” continua il proprio viaggio: giovedì sarà anche la volta dell'allestimento dell'“Albero del Dono”, alle 16 nei pressi della Chiesa Matrice, e dell'apertura di stand con finalità benefiche a cura delle associazioni partner del progetto, dalle 19 in poi lungo il corso cittadino.