Ambiente

Amianto in città, la denuncia del consigliere Papio

Inquinamento urbano e naturale nel cuore di Monopoli

Attualità
Monopoli domenica 02 novembre 2014
di Redazione
Amianto
Amianto © Angelo Papio

Il consigliere di Mani Sporche Angelo Papio denuncia l'indifferenza nei confronti di alcune situazioni percicolose per la comune salute.

"Amianto Urbano. La cultura dell'indifferenza. Prima di intervenire si è lasciato per decenni che lastre di eternit rilasciassero fibre d'amianto nel cuore della nostra Città (due soli esempi: l'area dei cantieri navali adiacente la Villa Comunale e il fabbricato di fronte all'ex sede dell'Istituto Industriale e dell'Enaip, vicino alla Via Canonico del Drago).

Oggi cosa aspettiamo a scoprire “ufficialmente” di cosa sono fatte le coperture di gran parte degli edifici degli Oleifici Marasciulo al porto? O, ancor peggio, quanto dobbiamo attendere perché qualche ente preposto e chi si occupa di vigilanza territoriale si accorgano che il tunnel intorno al nastro trasportatore, presente nella Cava Caramanna di proprietà Italcementi, perde da tempo i suoi pannelli ricchi di amianto e ne distribuisce generosamente le polveri, dai suoi 25 metri di altezza, sugli orti e gli ulivi secolari sottostanti?"

Lascia il tuo commento
commenti