I Comuni insieme per il “No Petrolio”

Le dichiarazioni dei sindaci intervenuti

Attualità
Monopoli lunedì 09 gennaio 2012
di Chiara Sorino
© Michelangelo Montanaro
All’incontro svoltosi per il coordinamento della battaglia contro le trivellazioni petrolifere, hanno presenziato alcuni sindaci dei comuni pugliesi. Presenti – oltre ai nostri assessore all’ambiente Antonio Rotondo e assessore alle attività marinare Giuseppe Spinosa - sindaci e delegati dei comuni di Mola di Bari, Polignano a Mare, Fasano, Bari, Castellana Grotte, Cisternino e persino di San Giovanni Rotondo.

Riportiamo le opinioni di alcuni di loro.

Stefano Diperna, sindaco di Mola di Bari e assessore provinciale: “E’ importante che ci sia la presenza in prima persona dei comuni interessati. Del resto, dopo l’errore commesso dal Comune di Polignano a Mare, che non ci ha invitati alla riunione organizzata nei mesi precedenti, è stata mia cura presenziare all’evento di oggi. Asserisco quindi con convinzione che il mio comune sarà presente alla manifestazione del 21 gennaio. Bisogna tenere presente, inoltre, che Mola ospita la terza flotta peschereccia di tutta la Puglia. Le conseguenze economiche e ambientali delle trivellazioni petrolifere sarebbero quindi disastrose!”

Raffaele Scagliusi, assessore all’ambiente del Comune di Polignano a Mare: “Il nostro comune ha già fornito un importante contributo sia durante gli incontri a Cisternino, sia durante la manifestazione organizzata due anni fa, sempre a Monopoli. Contro il problema delle trivellazioni petrolifere a pochi passi dalle nostre coste, abbiamo anche tenuto a Polignano un consiglio comunale ad hoc, fra i comuni bandiere Blu del nostro territorio. Il comune assicura infine una nutrita partecipazione alla manifestazione del 21 gennaio, non solo da parte degli organi istituzionali, ma soprattutto da parte dei cittadini polignanesi!”

Sante Camastra, assessore alla polizia municipale del comune di Castellana Grotte: “Castellana è in linea con le iniziative per la difesa del territorio; pur non essendo sul mare, infatti, noi Castellanesi viviamo il mare di Monopoli proprio come se fosse il nostro! E per di più riteniamo fondamentale ogni impegno atto a difendere il mare, a livello sia locale che nazionale. Attendiamo di conoscere queste iniziative di coordinamento del 21 gennaio, per farle nostre e partecipare al meglio alla manifestazione del 21 gennaio!”

Alfredo Manfredi, assessore all’ecologia del comune di Fasano: “Quella promossa qui a Monopoli è un’iniziativa lodevole: promuovere una sinergia fra comuni per combattere un’iniziativa che comporterebbe uno scempio ambientale. L’ideale sarebbe ottenere unità d’intenti non solo fra i comuni, ma anche fra gli altri enti e le organizzazioni costituitesi, con l’obiettivo di salvaguardare l’ambiente nella nostra regione!”

Domenico Carrieri, assessore all’urbanistica del comune di Cisternino: “Come amministrazione comunale, abbiamo fatto nostra la difesa del territorio e della fascia costiera. Noi confidiamo con certezza sull’unità dei comuni pugliesi per dire no alle trivellazioni petrolifere nel nostro mare, cosa che comporterebbe delle ricadute negative sulla nostra comunità. Ribadisco la solidarietà da parte del comune di Cisternino a tutti i comuni della costa, per salvaguardare il nostro ambiente e la nostra economia, fatta non solo di turismo, ma anche soprattutto di pesca e di tutto l’indotto dei settori produttivi legati al mare."
Lascia il tuo commento
commenti