Lunedì e martedì porte aperte alla Galilei ed alla scuola per l’infanzia

La Modugno-Galilei incontra le scuole europee con 2 progetti Erasmus KA229

Approvati 2 progetti di interscambio europei per il periodo scolastico 2018-2020, per gli alunni della Scuola Secondaria di Primo Grado

Attualità
Monopoli domenica 16 settembre 2018
di La Redazione
Istituto Comprensivo “G. Modugno – G. Galilei” di Monopoli
Istituto Comprensivo “G. Modugno – G. Galilei” di Monopoli © google.maps

La nuova dirigente Antonella Demola annuncia l’approvazione di 2 progetti Erasmus KA 229 - Partenariati Strategici per Scambi tra Scuole, per il periodo scolastico 2018-2020 per gli alunni della Scuola Secondaria di Primo Grado.

Più precisamente i due progetti sono:

- Following the waves of music around Europe, (Seguendo le onde della musica attraverso l’Europa) con la scuola Modugno-Galilei come coordinatore del progetto stesso. Le scuole partner sono: Spagna, Portogallo, Grecia, Ungheria e Bulgaria. Tutte le attività avranno come scopo finale la realizzazione di un evento concertistico europeo a Monopoli nel 2020.

- Love life: miglioramento dell’autostima, abilità sociali e intelligenza emozionale degli studenti ,con la Germania come coordinatore e include come partner, a parte l’Italia, anche la Polonia, il Regno Unito, la Grecia e la Croazia. Un progetto che vuole sviluppare nei giovani un’autostima e un atteggiamento positivo verso la vita con abilità a livello sociale, spirituale, emotivo, etc. La tecnologia è alla base di tutte le attività previste.

Questi progetti, la cui referente è la Prof.ssa Francesca Tournier, con la collaborazione del Team Erasmus+ (Prof.ssa Pavone, Prof. Lenoci, Prof. Francolino, Prof. Mongelli, Prof. Pantano , Prof. Comes e Degirolamo), sono una grande “OPPORTUNITA’ PER LA SCUOLA” (come slogan dello stesso Progetto Erasmus+), permettendo il coinvolgimento di un buon numero di studenti e docenti (anche di tutto il comprensivo), che allargheranno i loro orizzonti culturali, sociali e anche didattici, sia attraverso la condivisione di materiali originali sia con contatti diretti grazie ai viaggi previsti in due anni nelle varie nazioni partner. Quindi, l’obiettivo dei progetti sarà la promozione del patrimonio culturale europeo come valore sociale ed educativo, non dimenticando il riflesso di tutto ciò che verrà vissuto sulle famiglie degli studenti stessi e di tutto il territorio, che non potranno fare altro che essere coinvolti attivamente. La tecnologia e il mondo di Internet con le varie Piattaforme sarà sempre una priorità e un supporto basilare per la crescita migliorativa dei nostri ragazzi.

Lascia il tuo commento
commenti